To Top

 

  TitoloNODO STRUTTURALE UNIVERSALE
  Sommario
Il brevetto riguarda un snodo strutturale universale, dove per universale si intende la possibilità di avere una pluralità di testine convergenti in esso con direzioni arbitrarie. In particolare il giunto è caratterizzato dal fatto che almeno una delle testine è manutenuta in sede attraverso almeno una pista o guida di contenimento della sua porzione terminale a snodo sferico.
  Stato della tecnica
Esistono altri brevetti riportanti giunti strutturali colleganti una pluralità di elementi mobili ad un elemento sferico , ma per la maggior parte di questi l’orientamento dei punti di attacco non è completamente indipendente. Altri brevetti si rivolgono a strutture reticolari ripiegabili e non fisse come nel caso del presente brevetto. Sono inoltre ben noti giunti che permettono di produrre connessioni tra aste orientate in modo arbitrario, ma in cui possono convergere solo due componenti (giunzioni per protesi, tronchi di tubazione ecc..)
  Invenzione
Scopo di questa invenzione è quello di avere un elemento di connessione (nodo strutturale) in grado di connettere una molteplicità di aste, aventi tra loro un orientamento relativo variabile e a piacere (entro un centro campo). Nel brevetto sono presentati tre esempi di realizzazione, i quali sono riportati nelle figure di assieme ed esplose su questa facciata e sulla successiva. Nelle prime due realizzazioni si hanno dei gusci con delle sedi semisferiche per le testine, ed un corpo, concentrico al guscio che ha la funzione di bloccare le testine stesse. Sul corpo sono ricavate delle piste sferiche, ciascuna della quali è semisferica con lo stesso diametro dello snodo. La seconda realizzazione rispetto alla prima ha anche un ulteriore grado di libertà, in quanto il guscio unico è sostituito da due semi-gusci, che possono ruotare l’uno rispetto all’altro. Nella terza realizzazione, le piste lineari sono sostituite da piste anulari, ricavate su un corpo discoidale. Lo snodo sferico quindi viene mantenuto in sede mediante almeno una coppia di corpi discoidali, dette ralle. Quest’ultima soluzione presenta rispetto alle prime una maggiore facilità di lavorazione mediante CNC, anziché fusione o stampaggio.
  TitolaritàUniversità degli Studi di Parma
  Proprietà industrialeIT PR20130019
  E-mail di contattofederica.bonazzi@unipr.it
  Tagsgiunto, connessioni, montaggio, costruzione, strutture a tralicci, strutture reticolari
  Vantaggi
-Semplicità di costruzione industriale -Rapidità e praticità di montaggio -Possibilità di preconfigurare dei punti di attacco, tramite collegamenti di tipo filettato, saldato incollato, a seconda della tecnologia di unione -La disposizione delle connessioni del giunto si può adeguare alle differenti configurazioni dei punti di giunzione, rendendolo universale
  Applicazioni
In generale per la costruzione ed il montaggio di strutture a tralicci/reticolari e per strutture modulari, la cui geometria può essere modificata in opera Telai di macchine automatiche Strutture portanti in genere Strutture di arredo
  Stadio di sviluppo
Una versione del giunto è stata prodotta a scopo prototipale
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved