To Top

 

  TitoloMetodo di acquisizione ed elaborazione di segnali sismici durante la perforazione di Tunnel
  Sommario
La presente invenzione si riferisce ad un metodo di acquisizione ed elaborazione di segnali sismici durante la perforazione di Tunnel, usando come sorgente il rumore prodotto dalla testa di perforazione rotante (TBM), anche detto Tunnel Seismic While Drilling (TSWD). Già utilizzato in applicazioni sperimentali per la predizione di oggetti e rischi davanti al fronte di scavo, l’invenzione affronta e risolve il problema di individuare anche oggetti di piccole dimensioni con TBM di grandi dimensioni strumentate con una pluralità di sensori.
  Stato della tecnica
Diverse tecniche sismiche ed acustiche vengono comunemente utilizzate in tunnel per la predizione davanti al fronte di scavo. Il metodo TSWD offre il vantaggio di utilizzare in modo passivo il segnale della TBM. La tecnica permette di predire condizioni e variazioni anche a distanze rilevanti grazie all’energia di questo tipo di sorgente, e di realizzare profili continui durante la perforazione
  Invenzione
Scopo della presente invenzione è quello di fornire un metodo di acquisizione ed elaborazione di segnali sismici durante la perforazione di Tunnel atto a risolvere il suddetto problema. E’ oggetto della presente invenzione un metodo di acquisizione ed elaborazione di segnali sismici durante la perforazione di Tunnel, conformemente alla rivendicazione 1. Il presente metodo, dunque, prevede l’impiego di una pluralità di sensori di vibrazione distribuiti opportunamente sulla testa della macchina di perforazione, con, preferibilmente, un sensore in prossimità di ogni utensile di taglio della testa della TBM, allo scopo di individuare con maggiore precisione possibile il/i punti (Nota 5) di generazione del segnale/rumore sismico prodotto dall’interazione della TBM con la roccia. I segnali rilevati vengono poi confrontati con almeno una registrazione operata ad opportuna distanza a mezzo di un geofono oppure a mezzo di un sensore di vibrazione sulla macchina stessa in modo da rilevare i segnali di vibrazione sismica che si sono propagati attraverso la roccia. Vantaggiosamente, il fatto di adoperare più sensori piuttosto che uno solo, migliora notevolmente la rilevazione delle sorgenti di segnale acustico, inoltre, considerando che la testa della TBM è molto rigida, si assume che i segnali di vibrazione si propagano su di essa con ritardi brevi, così che detti segnali risultano sovrapposti. Il presente trovato descrive un metodo per isolare il segnale acustico registrato da ciascun sensore dai contributi degli utensili più vicini, in modo da poter attribuire con maggiore certezza e precisione la posizione della sorgente di rumore sulla testa della TBM.
  TitolaritàIstituto Nazionale di oceanografia e geofisica sperimentale (OGS)
  Proprietà industrialeFamiglia di brevetto PD2010A000064 (IT, EP)
  E-mail di contattomghribi@inogs.it
  Tagsperforazioni, segnali sismici, tunnel, pozzi
  Vantaggi
Rispetto ad altri metodi sismici ed acustici convenzionali in tunnel, utilizza segnale passivo di scavo come sorgente Continuo durante la perforazione Rispetto al metodo TSWD convenzionale (con piloti non rotanti) permette di utilizzare una pluralità di misure da diverse posizioni della TBM rotante per ottenere informazioni dettagliate delle zone da perforare, riducendo rischi e costi
  Applicazioni
Elaborazione di segnali sismici durante la perforazioni di tunnel, pozzi, trafori, ecc.
  Stadio di sviluppo
Prototipale utilizzando tecnologia di ‘sismica while drilling’ collaudata nella perforazione di pozzi Oil&Gas e Geotermici
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved