To Top

 

  TitoloComposti e metodi per rilevare lesioni aterosclerotiche precoci in vasi sanguigni
  Sommario
Nonostante i recenti progressi nelle terapie mediche e interventistiche, l’aterosclerosi continua ad essere una delle principali cause di morbilità e mortalità. L’oggetto di questa invenzione è rappresentato da molecole in grado di segnalare e trattare precocemente le lesioni aterosclerotiche delle cellule nei vasi sanguigni; da tali lesioni originerà l’ispessimento della parete vascolare che è la causa principale dell’infarto, dell’ictus e della morte improvvisa per cause cardio-vascolari.
  Stato della tecnica
L’aterosclerosi è la forma più comune di malattia vascolare e costituisce la principale causa di morte, con 17.5 milioni di decessi correlati all'anno (31% della mortalità globale). L'aterosclerosi produce un accumulo di grasso nella parete delle arterie, con la formazione di placche aterosclerotiche che, in talune condizioni, diventano ostruttive. Questi ispessimenti, alterando il flusso sanguigno, causano danni a diversi tessuti, con possibile formazione di trombi che possono condurre all’infarto, all’ictus e alla morte improvvisa. Il modo più efficace per contrastare questa patologia è la diagnosi precoce delle prime evidenze della malattia infiammatoria, per poterne fronteggiare il decorso con opportuni correttivi farmacologici, dietetici e comportamentali.
  Invenzione
L’oggetto di questa invenzione è rappresentato da molecole in grado di legarsi ad una proteina espressa sulla membrana delle cellule dell’endotelio infiammato. Tale proteina favorisce l’ingresso dei monociti all’interno della parete vascolare, determinando la successiva cascata di eventi che portano alla formazione della placca. Inoltre, questa proteina bersaglio è espressa anche in diverse patologie neurodegenerative e in alcuni tumori. L’idea base di questa invenzione è stata quella di progettare un sistema in grado di essere utilizzato sia a fini diagnostici che terapeutici (sistema teranostico). Tale sistema è stato realizzato a partire da un piccolo peptide, dotato di un’elevata affinità per detta proteina, al quale vengono legate porzioni di molecole capaci di trasportare dei traccianti in grado di segnalare la presenza del tessuto infiammato attraverso tecniche di diagnostica per immagini. In alternativa, legando un sistema di drug delivery in grado di rilasciare un agente terapeutico, per esempio un antinfiammatorio, si potrà anche effettuare un trattamento precoce della condizione patologica.
  TitolaritàUniversità degli Studi di Genova
  Proprietà industrialeFamiglia di brevetto priorità Italia n. 102018000003508 (attivo PCT)
  E-mail di contattobrevetti@unige.it
  TagsAterosclerosi, infiammazione, tumori, imaging, terapia
  Vantaggi
Diagnosi mediante tecniche non invasive di lesioni aterosclerotiche in pazienti asintomatici ; Elevata specificità per la proteina target; Elevata sensibilità del metodo di rilevazione; Ampia gamma di patologie trattabili.
  Applicazioni
Localizzazione di placche aterosclerotiche precoci; Trattamento di malattie caratterizzate da una sovraespressione di VCAM-1, tra cui malattie infiammatorie, aterosclerosi, sclerosi multipla, tumori, malattie neurodegenerative e malattie neuroinfiammatorie.
  Stadio di sviluppo
Preclinico. Attualmente in fase di sviluppo preclinico presso l’Università degli Studi di Genova. E’ stata depositata una domanda di brevetto con valutazione preliminare positiva per l’innovatività di prodotto e processo. La possibilità di finanziare un esteso e accurato piano di studi preclinici e clinici permetterà di verificare la possibilità di reale uso diagnostico e terapeutico di queste molecole sull’uomo.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved