To Top

 

  TitoloGUARNIZIONI METALLICHE ALTERNATIVE ALLA TECNICA DI BRASATURA IN VUOTO
  Sommario
L’invenzione riguarda l’assemblaggio di strutture complesse, quali le componenti di acceleratori lineari di particelle (LINAC) e apparati a radiofrequenza (RF), mediante una nuova tecnica costruttiva. Tale tecnica si propone di sostituire la brasatura, mantenendo inalterate le proprietà meccaniche dei metalli e garantendo ottime prestazioni del prodotto finale. Gli elementi chiave sono due: la speciale guarnizione metallica e la tecnica di assemblaggio.
  Stato della tecnica
Le strutture a RF per acceleratori di particelle sono tipicamente costituite da decine o centinaia di celle metalliche e il contatto a RF e la tenuta da vuoto tra le varie parti sono ottenuti con procedure di brasatura in speciali forni da vuoto, presenti in pochissime grandi aziende o laboratori nel mondo. Tali procedure risultano pertanto molto costose; inoltre presentano anche un elevato rischio di insuccesso in quanto la procedura di ricottura potrebbe indurre alterazioni delle proprietà meccaniche ed elettriche del materiale, che a seguito del trattamento potrebbe risultare meccanicamente meno resistente e favorire la produzione di scariche elettriche.
  Invenzione
La tecnologia si basa sull’uso di speciali guarnizioni metalliche in rame alternative alla procedura di brasatura. Tali guarnizioni garantiscono simultaneamente un’eccellente tenuta da vuoto, un perfetto contatto a RF tra le parti metalliche e un’eccellente continuità elettrica in modo da evitare la produzione di scariche durante la fase di alimentazione in potenza. La geometria della guarnizione è tale, inoltre, da garantire la tenuta da vuoto e il contatto a RF con bassissima compressione tra le parti. In tal modo le superfici adiacenti la guarnizione non si deformano e, quest’ultima, in caso di necessità può anche essere rimossa e sostituita. Il fatto che la guarnizione garantisca la tenuta con compressioni minime consente anche di preservare le caratteristiche meccaniche della guarnizione stessa e delle superfici adiacenti. Tale proprietà non porta ad alterazioni significative del materiale stesso, evitando la possibilità di produzione di scariche elettriche in prossimità della guarnizione.
  TitolaritàIstituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN)
  Proprietà industrialeFamiglia di brevetto IT n. UB2015A010234 (IT, EP)
  E-mail di contattocristina.placido@lnf.infn.it
  Tagsassemblaggio strutture, guarnizione, aerospazio, reattori, brasatura, sistemi in vuoto, manifattura di precisione
  Vantaggi
Tecnica alternativa alla brasatura; Non richiede l’uso di forni da vuoto; Ottime prestazioni in campi RF ad alto gradiente. Rispetto alle tecnologie in uso: Tasso di insuccesso inferiore; Minori costi di produzione; Processo più rapido.
  Applicazioni
Manifattura di precisione e assemblaggio di sistemi in vuoto; Realizzazione di componenti per strutture a radiofrequenza; Acceleratori di particelle; Reattori nucleari; Sistemi di raffreddamento da vuoto; Apparati per la fisica delle alte energie; Componenti per aerospazio.
  Stadio di sviluppo
Prototipo validato in laboratorio ed in fase di validazione in ambiente industrialmente rilevante.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved