To Top

 

  TitoloPiastrella ibrida termofotovoltaica calpestabile in bi-resina
  Sommario
Il prodotto brevettato riguarda un nuovo concept di piastrella solare ibrida calpestabile, rivestita con due tipi di resina, con l'obiettivo di ottenere una fruizione totale delle superfici, dal punto di vista funzionale (effettiva calpestabilità 365 giorni l’anno) ed energetico (duplice beneficio legato alla producibilità termica ed elettrica), in particolare in condizioni di scarsa disponibilità di superfici per la produzione di energia.
  Stato della tecnica
Nell’ambito tecnologico in cui si inquadra l’invenzione, le soluzioni più vicine presenti nello stato della tecnica sono i pannelli ibridi standard tetto-falda e le piastrelle in vetro-ceramica comprensive di cella fotovoltaica. I primi sono costituiti da un sistema integrato comprensivo di: copertura in vetro, celle PV, dissipatore termico, copertura isolante in polistirene o materiali affini e relativo supporto per il fissaggio nei tetti a falda. Tali pannelli permettono un utilizzo esclusivo e limitativo su tetti a falda in ambito residenziale ed industriale. Le mattonelle fotovoltaiche in vetro-ceramica permettono la fruizione della sola energia elettrica mediante le celle fotovoltaiche integrate e per gran parte dell’anno non permettono la calpestabilità delle stesse, a causa delle elevate temperature raggiunte.
  Invenzione
Rispetto alle tegole/piastrelle solari già ideate e in commercio, l’oggetto dell’invenzione è dotato di un sistema di raffreddamento che migliora l’efficienza delle celle fotovoltaiche, rende disponibile energia termica mediante uno scambiatore di calore di tipologia più efficiente e permette l’effettivo calpestio della superficie stessa 365 giorni l’anno. Rispetto ai pannelli solari ibridi già ideati, l’invenzione presenta: una forma che consente l’applicazione per la pavimentazione; l’utilizzo di materiali (resine epossidiche/poliuretaniche) che rendono possibile il calpestio e la facile pulizia e manutenzione; circuiti idraulici ed elettrici di rapida realizzazione che permettono una facile installazione della piastrella anche per l’utente finale. La piastrella solare ibrida in bi-resina calpestabile è specificatamente studiata per applicazioni dove i vincoli sulle superfici a disposizione sono molteplici e a volte non del tutto superabili dalle soluzioni presenti sul mercato. Lo stampo dedicato prevede canali adattati alla creazione delle coperture inferiore e superiore con sigillatura del sistema. Dispone inoltre di sistemi appositi per il distacco della piastrella ibrida ultimata post colata. Inoltre due delle quattro pareti laterali entro le quali effettuare la colata sono amovibili al fine di garantire la perfetta modularità in fase di produzione. Non richiede maggiori abilità rispetto alla posa di comuni piastrelle autobloccanti. Lo spessore della piastrella ibrida è inoltre lo stesso delle più comuni piastrelle autobloccanti.
  TitolaritàAlma Mater Studiorum Università di Bologna
  Proprietà industrialeDomanda internazionale di brevetto n. WO2018069946
  E-mail di contattokto@unibo.it
  Tagscalpestabilità pluristagionale, efficienza energetica unitaria, procedimento colata innovativo, pulizia superficiale
  Vantaggi
Ottimizzazione della produzione energetica integrata (elettrica/termica). Calpestabilità e modularità produttiva. Eliminazione dei vincoli tecnici e funzionali. Facile posa, pulizia e manutenzione. Rapida conversione della pavimentazione esistente. Spessore PVTile analogo alle comuni piastrelle. Non richiede maggiori abilità rispetto alla posa standard.
  Applicazioni
Pavimentazioni. Terrazze e tetti piani. Spa/piscine pubbliche e private. Stabilimenti balneari ed aree portuali. Nautica. Camperistica.
  Stadio di sviluppo
Ad oggi son stati sviluppati due prototipi (visibili nelle foto) con differente grado di isolamento della copertura posteriore (con e senza l’inserzione di microsfere d’aria). Entrambi i prototipi sono stati caratterizzati sperimentalmente mediante una prima analisi preliminare, che ha fornito interessanti risultati legati al doppio beneficio nell’output termico ed elettrico ed alle caratteristiche funzionali della piastrella stessa.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved