To Top

 

  TitoloTrattamento acque vegetazione a fini energetici
  Sommario
Le acque di vegetazione, se opportunamente pretrattate, possono essere usate per produrre una miscela gassosa, ricca di idrogeno, CO2, metano, CO e altri gas, da utilizzare per scopi energetici. II brevetto ENEA riguarda lo sviluppo di un processo per il trattamento delle acque derivanti dai processi di molitura delle olive che permette la produzione di una miscela di gas ricca di idrogeno e metano.
  Stato della tecnica
Attualmente per le acque di vegetazione (OMW, olive mill wastewater) la normativa italiana prevede lo spargimento sui terreni che deve essere controllato ed autorizzato dagli enti locali per evitare rischio di inquinamento delle acque superficiali e profonde. Tale pratica ha un costo specie per le aziende medio-piccole (che sono molto diffuse sul territorio italiano) che varia da 5 a 15 €/tonnellata (a seconda delle regioni e delle situazioni locali). In alcuni casi, lo sversamento è non è controllato o autorizzato e può portare ad inquinamento dei corsi d'acqua, falde, depuratori. Situazioni analoghe nei Paesi del Mediterraneo dove spesso la scarsità d'acqua accresce i problemi di inquinamento. Eccezione la Spagna dove, grazie alla disponibilità di aree non coltivate,  le acque di vegetazione e le sanse umide vengono sistemate in piccoli laghi artificiali (lagunaggio, lagooning) e, dopo l'evaporazione del contenuto in acqua, vengono usate come ammendanti sui terreni.
  Invenzione
II brevetto riguarda lo sviluppo di un processo per il trattamento delle acque derivanti dai processi di molitura delle olive, le cosiddette acque di vegetazione, che permette la produzione di una miscela di gas ricca di idrogeno e metano: in particolare, prove di laboratorio hanno permesso di produrre circa 18 m3 di idrogeno da 1 m3 di acqua di vegetazione. Nel processo le acque di vegetazione dei frantoi vengono prima filtrate e concentrate e poi inviate in un reattore dove, attraverso una reazione di reforming viene prodotta la miscela gassosa. Nel caso venga utilizzato un reattore a membrana è possibile separare direttamente idrogeno ultra puro e ottenere rese molto elevate. L’energia necessaria ad alimentare il processo di reforming, che incide notevolmente sui costi di gestione, può essere fornita dalla combustione delle sanse, dalla combustione dei gas prodotti e dai recuperi termici delle apparecchiature di processo.
  TitolaritàENEA
  Proprietà industrialeEP2917150 (IT, SM, GR, CY, PT, ES, FR, TR, SL, HR, AL)
  E-mail di contattobrevetti@enea.it
  TagsTrattamento acque vegetazione, Idrogeno e metano, Reforming e biomasse, Valorizzazione energetica reflui
  Vantaggi
Abbattimento delle acque di vegetazione molto inquinanti Produzione di una corrente di gas combustibili da utilizzare per produrre calore o energia elettrica Utilizzo di componenti e tecnologie largamente applicati e di costo contenuto Ridotti costi di gestione e realizzazione recuperi termici
  Applicazioni
Frantoi di piccole e medie dimensioni
  Stadio di sviluppo
Il processo oggetto del brevetto è stato provato su scala di laboratorio dimostrando la capacità di ottenere syngas ed idrogeno dal reforming delle acque di vegetazione. E' stata inoltre condotta una analisi tecnico-economica (business plan) in collaborazione con l'Univ. di Tor Vergata che ha verificato l'applicabilità ad aziende di piccola-media taglia (frantoi con capacità di molitura di 2-3 ton/h) evidenziando investimenti di circa 100-150 k€ ed un tempo di ritorno dell'investimento di circa 3-5 anni (in pratica i costi di realizzazione dell'impianto vengono ripagati dal costo evitato per lo spargimento al suolo delle acque di vegetazione).
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved