To Top

 

  TitoloIT-ESS: una tecnologia per lo stoccaggio dell’energia elettrica da rinnovabile
  Sommario
La tecnologia di stoccaggio dell’energia elettrica sotto forma di energia termica, oggetto del brevetto e denominata Integrated Thermal Electricity Storage System (IT-ESS), consente di rispondere in maniera efficacie alle nuove esigenze di rapidità di stoccaggio e flessibilità di esercizio imposte dall’ampia diffusione di impianti a fonti rinnovabili caratterizzati da un’estrema variabilità ed imprevedibilità di produzione dell’energia elettrica. Dato l’elevato patrimonio di conoscenze tecniche e pratiche sui componenti e fluidi utilizzati nell’impianto, l’invenzione garantisce economicità, elevata affidabilità e disponibilità di esercizio oltre a tempi di avviamento e risposta alle variazioni di carico assai ridotti. Inoltre, data la versatilità dell’impianto, esso può essere configurato sia con componenti costruiti “ad-hoc” che con componentistica esistente e derivante, per esempio, da impianti di generazione dell’energia dismessi: caratteristica che consente la riqualificazione di aree ed impianti non più operativi.
  Stato della tecnica
A seguito della liberalizzazione dei mercati energetici e l’ampia diffusione di impianti a fonti rinnovabili di natura intermittente quali eolico e fotovoltaico, è scaturita l’esigenza di immagazzinare l’energia elettrica prodotta da queste risorse ecocompatibili quando vi è una loro sovrapproduzione ed una bassa domanda per poi utilizzarla durante i periodi di elevata richiesta ed insufficiente generazione. Dotando la rete elettrica di impianti di stoccaggio di elevata capacità e flessibilità, come il sistema IT-ESS, risulta possibile gestire in maniera efficiente ed efficacie il parco di generazione, immagazzinare, anche per lunghi periodi, elevate quantità di energia elettrica prodotta in maniera «green» evitando quindi il suo spreco, e scongiurare gli squilibri di potenza sulla rete elettrica che inducono malfunzionamenti, guasti e blackout locali o globali.
  Invenzione
L’invenzione consiste in un sistema di stoccaggio dell’energia elettrica sotto forma di energia termica e nella sua riconversione in energia elettrica. Il sistema IT-ESS è in grado di immagazzinare quantità di energia elettrica che vanno da qualche decina di kilowattora a migliaia di megawattora senza bisogno di particolari siti di installazione come accade per i suoi principali competitor: lo stoccaggio idrico (Pumped Hydro Storage) e lo stoccaggio mediante aria compressa (Compressed Air Energy Storage). Il sistema IT-ESS non soffre di una riduzione di vita legata al suo utilizzo come accade per le batterie e, essendo realizzabile con i componenti di impianti a fonte fossile inutilizzati consente di ridurre la sovraccapacità di generazione presente in rete. Durante il processo di carica (Fig 1), l’energia elettrica prodotta in eccesso dagli impianti a fonte rinnovabile viene convertita in energia termica mediante un riscaldatore elettrico che, a sua volta, riscalda il fluido, aria, che circola nell’impianto. L’aria calda viene quindi inviata ad un serbatoio costituito da corpi solidi ai quali cede il proprio calore. Mediante l’innalzamento della temperatura dei corpi solidi del serbatoio avviene lo stoccaggio dell’energia elettrica sotto forma termica. Grazie al sistema di isolamento, i corpi solidi costituenti il serbatoio si mantengono caldi per periodi anche molto lunghi. Quando richiesto dalla rete, l’energia termica stoccata nel serbatoio può essere riconvertita in energia elettrica (Fig.2). In questo caso, il compressore aspira aria a temperatura ambiente, ne innalza la pressione e la spinge a fluire attraverso i corpi solidi ad alta temperatura che costituiscono il serbatoio di stoccaggio. Il corpi solidi cedono il loro calore all’aria che, una volta ad elevata temperatura, espande in una turbina e produce nuovamente potenza meccanica e, di conseguenza, energia elettrica.
  TitolaritàUniversità degli Studi di Padova
  Proprietà industrialeDomanda internazionale di brevetto n. WO2018020411
  E-mail di contattoinfo@unismart.it
  Telefono Contatto3938989858
  Tagsconversione, immagazzinamento energia, rinnovabili, stoccaggio
  Vantaggi
Economicità; Integrabilità in parchi eolici e campi fotovoltaici on-shore ed off-shore; Consente di riconvertire impianti a fonti fossili in fase di dismissione (e.g. centrali a carbone) in sistemi di stoccaggio sfruttando così l’infrastruttura esiste e riducendo l’impatto ambientale ed il consumo di suolo; Facilità di costruzione e gestione; Realizzabilità sia per applicazioni di piccola taglia che di grandi dimensioni; Elevata velocità di avviamento; Elevata adattabilità alle variazioni di carico e alle condizioni di esercizio; Può essere costruito con componenti realizzati «ad-hoc» oppure con quelli presenti in impianti esistenti; Fasi di carica e scarica parziale non riducono la vita utile dell’impianto di stoccaggio Impatto ambientale praticamente nullo.
  Applicazioni
Stoccaggio dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili (e.g. eolico e fotovoltaico); Flessibilizzazione degli impianti a fonti rinnovabile intermittenti; Stabilizzazione della rete elettrica e riduzione sia delle fluttuazioni di potenza che dei fenomeni di black-out; Riconversione di impianti a fonti fossili; Riutilizzo e/o riconversione di componenti e siti industriali esistenti o dismessi.
  Stadio di sviluppo
Ad oggi, si sono sviluppati i modelli numerici dell’impianto di stoccaggio e si è in grado di simulare il suo comportamento sia in regime stazionario che dinamico. Sempre a livello numerico si è ottimizzato lo schema di impianto e la struttura dei singoli componenti. Si sono altresì condotte indagini sperimentali sul serbatoio di accumulo.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved