To Top

 

  TitoloAnticontraffazione collaborativa
  Sommario
La presente invenzione consiste in un procedimento per l’autenticazione dei prodotti al consumo che consente la verifica dell’originalità di ogni singolo prodotto o lotto, tanto da parte dei consumatori che degli organismi di controllo, consentendo approcci collaborativi al contrasto di fenomeni quali la contraffazione e “l’Italian sounding”. Le tecnologie impiegate sono aspecifiche e scalabili.
  Stato della tecnica
Le tecniche tradizionali anti contraffazione risultano sempre meno efficaci e sono stati già proposti diversi sistemi alternativi che si basano su tecniche di tipo digitale. Queste ultime però, per garantire una associazione pochi-a-uno (idealmente, uno-a-uno) tra oggetti e codici, sfruttano caratteristiche intrinseche dell’oggetto (proprietà chimico-fisiche, biologiche o strutturali) che sono difficilmente codificabili e la cui verifica richiede procedure complesse e/o apparecchiature dedicate. Per contro, il sistema proposto consente di associare in modo virtualmente univoco un oggetto materiale ad una codifica digitale, grazie ad opportuni algoritmi crittografici e ad un processo informatico che può essere implementato in vari modi a seconda dei requisiti applicativi.
  Invenzione
Il procedimento si basa sulla generazione, gestione e verifica di strutture dati, dette codici di autenticazione materiale o Physical Authentication Code (PAC), che associano un codice crittografico ad una condizione di stato. I codici crittografici possono essere generati solo da una parte autorizzata, sono impredicibilmente diversi per ogni singolo prodotto o lotto, e possono essere verificati senza l’ausilio di alcuna connessione ad Internet. La condizione di stato è gestita grazie ad un servizio on-line, in modo da ottenere lo “stato corrente” dell’oggetto associato al codice. L‘abbinamento tra codice e stato è un ulteriore deterrente alla contraffazione, e consente di tracciare in modo immutabile ed univoco l’oggetto stesso lungo il suo iter di distribuzione e vendita, grazie all’uso di dispositivi general-purpose ampiamente diffusi quali tablet e smartphone. Il suddetto processo può essere in particolare implementato in modo efficace ed affidabile grazie alle emergenti tecnologie blockchain.
  TitolaritàConsiglio Nazionale delle Ricerche
  Proprietà industrialeIT 0001424336
  E-mail di contattoreferenti.titolo@cnr.it
  Tagsanticontraffazione, alimenti, blockchain, certificabilità alimenti, originalità prodotti, tracciabilità, autenticità, sicurezza alimentare
  Vantaggi
Offre un efficace contrasto alla contraffazione combinando tecnologie ampiamente diffuse su larga scala ed a basso costo, quali sistemi di etichettatura standard (es. codici a barre) e sistemi di elaborazione ad elevata sicurezza ed affidabilità basati su open standard e software open source; L’autenticità di un singolo prodotto o lotto può essere facilmente verificata grazie a WebApp - sia durante tutto l’iter di distribuzione dagli enti preposti al controllo, che in fase di acquisto dai consumatori - senza la necessità di ricorrere a dispositivi dedicati di alcun tipo; I consumatori possono avere parte attiva nella segnalazione dei falsi, con conseguente abbattimento dei costi e maggiore efficacia del processo di contrasto alla contraffazione; Grazie alla condizione di stato, i PAC consentono di certificare la smerciabilità di un singolo prodotto o lotto, offrendo in tal modo un contrasto al furto delle merci durante il loro trasporto; I PAC possono essere efficacemente implementati grazie alle emergenti tecnologie blockchain, ottenendo in tal modo sistemi che garantiscono sia l’originalità di un prodotto o lotto che la sua tracciabilità lungo tutto l’iter di produzione e vendita
  Applicazioni
- Contrasto alla contraffazione - Contrasto al “Sounding Italy” - Tutela dei marchi - Tutela dei consumatori
  Stadio di sviluppo
Specifica completa dell’architettura di processo, in ottemperanza a metodologie per la progettazione di sistemi sicuri. Specifica dell’architettura di rete (tipo blockchain permissioned) sulla quale implementare il servizio.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved