To Top

 

  TitoloDispositivo e procedimento di riduzione della dispersione nell’ambiente di polvere da abrasione di sementi conciate da parte di seminatrici pneumatiche di precisione
  Sommario
La concia del seme è una pratica diffusa che consente il controllo di parassiti e malattie nelle prime fasi della vita della pianta. Durante la semina, possono verificarsi emissioni di polvere dallo strato conciante contenente pesticidi, che contaminano aria, acqua e risorse naturali, fra cui  api e altri insetti  impollinatori. Le seminatrici pneumatiche di precisione sono una delle cause della deriva delle polveri.  L’invenzione si applica a tali macchine, riducendo significativamente le emissioni di polveri durante la semina.
  Stato della tecnica
La polvere contenente pesticidi si forma all’interno della seminatrice per abrasione delle superfici dei semi. E' costituita da frammenti di tegumento e di rivestimento del seme (concia) contenente principi attivi (fungicidi, insetticidi, adesivanti). E' espulsa in atmosfera dal ventilatore centrifugo che crea una depressione aspirando l’aria (e la polvere che), dagli elementi di semina. La polvere è soggetta a deriva e può, contaminare vaste aree circostanti alle zone seminate.  Principali interventi per ridurre tali emissioni:  1- applicazione, all’uscita del ventilatore, di tubi deflettori che convogliano aria e polvere in prossimità della superficie del terreno o direttamente nei solchi di semina (riduzione media delle emissioni: 50-70%); 2- applicazione di un unico ciclone all’uscita del ventilatore, con scarico della polvere nel terreno (riduzione: oltre 99%) 3 – applicazione di un piccolo ciclone a ciascun elemento di semina (riduzione media delle emissioni: 95-97%)
  Invenzione
Consente di abbattere la dispersione di polvere da abrasione attraverso un sistema di ricircolo (parziale) dell’aria espulsa tramite il quale la polvere è trattenuta all’interno della seminatrice. Principio di funzionamento - Il sistema pneumatico, tramite un aspiratore, genera una depressione nel sistema di distribuzione del seme. - L’aria e la polvere aspirate dal ventilatore sono inviate ad una camera di compensazione della pressione. Da qui, tramite appositi tubi, fluiscono a velocità costante nelle singole tramogge del seme, dove sono nuovamente aspirate dal depressore. La polvere e le sostanze in essa contenute restano confinate all’interno della macchina. Il sistema genera un eccesso di aria che viene espulsa dalla camera di compensazione tramite un tubo che termina in un sistema filtrante a due stadi: 1) filtro antipolline (per abitacolo auto; dim. >2-3mm); 2) filtro elettrostatico (frazione <2mm). La riduzione delle emissioni è del 95-98%
  TitolaritàConsiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria
  Proprietà industrialeEP2611276 (IT, DE, FR)
  E-mail di contattobrevetti@crea.gov.it
  TagsSeminatrici, emissione polveri, controllo pesticidi
  Vantaggi
Abbattimento pressoché totale dell’emissione di polvere con residui di pesticidi, durante la semina con seminatrici di precisione pneumatiche; Possibilità di gestire in azienda come rifiuti speciali, i residui presenti sui filtri, evitandone il rilascio nel terreno derivante dall’uso di altri dispositivi, con conseguente sovradosaggio; Salvaguardia dell’ambiente circostante (residenti, colture limitrofe, falde d’acqua, fauna) I principi attivi sono di continuo vietati (es. alcuni neonicotinoidi dannosi per le api) e sostituiti da altri che, considerati  innocui,  nel tempo potranno creare problemi (es. accumulo). Dotando le macchine di un sistema di abbattimento consente di prevenirne l’insorgere. 
  Applicazioni
Installazione su seminatrici nuove previa ottimizzazione del sistema da parte dei costruttori; Installazione su seminatrici in uso di kit adattabili a diversi modelli Possibilità di adattare il sistema a seminatrici pneumatiche a righe qualora siano previste  semine di  sementi conciate
  Stadio di sviluppo
Sono state realizzati due prototipi perfettamente funzionanti. Il primo è quello mostrato nella pagina precedente, pensato per seminatrici nuove; il secondo è invece adatto ad essere installato su macchine usate (figura sotto). Sono stati effettuati test di semina simulata in un tunnel del vento e, successivamente, prove in campo, rilevando deposizioni di polvere e p.a. a terra  e concentrazioni nell’aria, a distanze crescenti dalla linea di semina.  I risultati dei test indicano riduzioni delle emissioni di p.a. fino a 98%  (es. diagramma sotto riportato)
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved