To Top

 

  TitoloMETODO PER IL CONTROLLO DEGLI ACQUEDOTTI
  Sommario
La clorazione negli acquedotti può determinare la formazione dei trialometani, nocivi alla salute umana. Il controllo attualmente avviene tramite campionamenti periodici e sparsi ed analisi di laboratorio. Considerando la dinamicità degli acquedotti, l’invenzione consente, tramite un sistema software, un controllo continuo, diffuso e dinamico dei trialometani lungo l’intera rete acquedottistica.
  Stato della tecnica
Nei sistemi acquedottistici è sempre più importante valutare le caratteristiche fisico-chimiche dell’acqua nel suo percorso, per verificare che le concentrazioni di determinati composti, come i sottoprodotti della clorazione (DBP), siano inferiori agli standard di salute vigenti. Ad oggi sono note soluzioni come i trialometani e gli acidi aloacetici, cancerogeni e tossici, che prevedono campionamenti periodici e analisi di laboratorio e non consentono di avere analisi in tempo reale, sono limitate solo a specifici punti della rete idrica, oltre a non consentire interventi tempestivi che eviti i danni per le persone che utilizzano la fornitura idrica. Scopo della tecnologia sviluppata è rendere disponibile un metodo e un sistema software che superi gli inconvenienti della tecnica nota, e fornisca una stima affidabile, continua, in tempo reale delle concentrazioni di più specie dei trialometani lungo l’intera rete acquedottistica.
  Invenzione
L’invenzione consente di superare gli inconvenienti delle tecniche normalmente utilizzate, grazie ad un sistema software che permette di ottenere una stima reale dei trialometani utilizzando in maniera integrata reti di sensori (fisse e mobili), piattaforme multi-modello per la simulazione del comportamento idraulico e della qualità delle acque e tecniche di intelligenza computazionale per l’ottimizzazione dei piani di campionamento e della modellistica di simulazione con calibrazioni periodiche ed automatiche. I dati live acquisiti dai sensori fissi e/o dagli operatori in campo, alimentano più modelli di simulazione, restituendo scenari predittivi dei trialometani, visualizzabili tramite una console GIS, per specifici intervalli temporali e in ogni punto dell’acquedotto
  TitolaritàENEA
  Proprietà industrialeIT102018000006379
  E-mail di contattobrevetti@enea.it
  TagsReti idriche, Gestione qualità acque, Controllo dinamico e diffuso, Scenari real time e previsionali
  Vantaggi
controllo continuo, diffuso e dinamico delle concentrazioni di cloro, dei trialometani; stime affidabili, in tempo reale e previsonale, delle concentrazioni di cloro e dei trialometani (totali o per singola specie) in ogni punto della rete acquedottistica; gestione tempestiva e mirata di eventuali criticità, minimizzando i costi e l’impatto sulla popolazione.
  Applicazioni
Sviluppo di SDWN (Smart Drinking Water Network); ottimizzazione della gestione dei sistemi idrici; integrazione nelle sale operative degli enti gestori del SII di sistemi di controllo remoto e continuo della qualità delle acque lungo l'intera rete idrica con aggiunte capacità predittive.
  Stadio di sviluppo
Il sistema software è funzionante sull’acquedotto reale su cui è stato sperimentato. E’ composto da un’applicazione che integra i diversi modelli di simulazione del funzionamento idraulico e della qualità delle acque della rete acquedottistica, gli algoritmi di assimilazione del dato acquisito dalla sensoristica in campo, gli algoritmi di intelligenza computazionale per una calibrazione automatica e periodica della modellistica, e una console GIS per la visualizzazione degli scenari in (near-) real time o predittivi della stima dei trialometani e delle loro specie lungo l’intera rete acquedottistica. E’ in fase di sviluppo l’integrazione degli algoritmi di optimal sensors placement.
  Immagine n° 1
  Immagine n° 2
  Immagine n° 3

Sei interessato ad incontrare l’inventore di questo brevetto durante la sessione B2B del 7 maggio?
Registrati e prenota un appuntamento!
Se sei già registrato procedi direttamente cliccando il pulsante PRENOTA

 

Promosso da

Organizzato da

In collaborazione con

Corriere della Sera

 

Con la partecipazione di

Con il patrocinio di

 

 

 

InnovAgorà © All Rights Reserved